La psicoterapia

Che cos’è la psicoterapia?

La psicoterapia è un intervento specialistico effettuato da medici o psicologi con specifica ulteriore formazione, attivato per rispondere ai bisogni di salute mentale delle persone in contesti individuali, di coppia, di famiglia o di gruppo, a seconda delle esigenze e del tipo di disagio.

Il termine “psicoterapia” viene dal greco psychè “anima” e theraphéia “cura”, dunque: cura dell’anima. Possiamo di conseguenza affermare che la psicoterapia è una forma di cura di ciò che anima la vita, un sostegno al benessere della persona e delle relazioni. Un prendersi cura cioè di quel “respiro” che ci consente di riconoscere ed esprimere noi stessi, di far fronte ai conflitti esistenziali che attraversiamo, di sentire che il nostro lavoro e il nostro esistere sono un contributo per la comunità, di sentirci appartenenti ad essa. Questi ultimi sono concetti che fondano la definizione di salute mentale che è parte stessa della definizione più completa e integrata di salute che l’OMS ha formulato in diverse circostanze. La psicoterapia si prende quindi cura della salute psicologica ed esistenziale e dunque del benessere individuale-sociale-collettivo.

Cosa succede in Psicoterapia?

La mia visione di come avviene il cambiamento in psicoterapia è che pervenire ad una maggiore consapevolezza dei problemi che hanno portato alla terapia di solito porta i benefici che si desiderano. Si può anche dire che si tratta di un cambiamento significativo nella tua prospettiva di vita, ti porterà alla crescita e ti renderà più sicuro. Questo perché una maggiore consapevolezza consente di scegliere liberamente e di solito ciò conduce a modificare schemi di pensiero, reazioni emotive, e conseguentemente i comportamenti.

La ricerca scientifica sulla psicoterapia evidenzia come la maggior parte dei clienti testimoni riscontri positivi nell’essere in psicoterapia. I vantaggi specifici sono: diminuzione dello stress, dell’ansia o della depressione, relazioni più soddisfacenti con gli altri, aumento della speranza e della convinzione che si possano affrontare situazioni di ansia e di stress in futuro; inoltre la soddisfazione che si ha “finalmente affrontato il problema” e non di meno il sollievo che si percepisce alla prospettiva che il problema attuale non sarà più in grado di creare disagio per molto tempo ancora.

Switch to our mobile site